Società Energetica Lucana

Energia & Natura

La Società Energetica Lucana S.p.A. è, secondo le previsioni della legge istitutiva (L.R. n. 13 del 31 luglio 2006), chiamata a “supportare le politiche energetiche regionali in materia di energia”, ponendo in essere “azioni miranti a migliorare la gestione della domanda e dell’offerta dell’energia, la promozione del risparmio e dell’efficienza energetica e a favorire un migliore utilizzo delle risorse energetiche locali, convenzionali e rinnovabili, operando altresì nei mercati dell’energia elettrica e del gas”.

Approfondisci

EMERGENZA COVID-19
Regolamentazione dell’accesso del pubblico agli uffici della Società Energetica Lucana

Visto il DPCM 09.03.2020, a decorrere dal 10.03.2020 e fino a nuove disposizioni, al fine di contenere la diffusione del virus Covid-19 e tutelare la salute dei lavoratori dipendenti e dei visitatori, si comunica che:

  • l’accesso agli uffici della SEL è consentito esclusivamente previo appuntamento con il personale interessato e nella misura di un visitatore per volta;

  • eventuale documentazione da protocollare sarà accettata e depositata presso la portineria.

Aree di intervento

Centrale di committenza dell'Energia

Svolgiamo anche il ruolo di Centrale di Committenza regionale in materia di acquisto di energia elettrica e gas.

Approfondisci

Energia rinnovabile per la P.A.

La Società Energetica Lucana S.p.A. ha realizzato vari impianti per la produzione di energia da fonte rinnovabile.

Approfondisci

Patto dei Sindaci

Il Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) è il principale strumento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali.

Approfondisci

Utilità

Società trasparente

Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di trasparenza da parte di pubbliche amministrazioni.

Approfondisci

Avviso risparmio energetico

Contributi per interventi di risparmio energetico su unità abitative private.

Approfondisci

PrioritEE

PrioritEE ha le sue radici su una forte rete di partner di cinque paesi mediterranei (Italia, Portogallo, Spagna, Grecia e Croazia).

Approfondisci